Pavimento per la casa per interni

La scelta del pavimento giusto per la casa è un passo fondamentale quando si tratta di arredare l'abitazione.

Il pavimento infatti è in grado di regalare l'effetto desiderato all'ambiente ed è inoltre un elemento che difficilmente verrà cambiato durante tutta la nostra permanenza nella casa. Nella scelta del pavimento per la casa occorre valutare diversi aspetti quali il costo, l'effetto estetico che si vuole ottenere e gli ambienti nei quali si vuole posare.

Il pavimento in marmo per la casa è particolarmente adatto ad uno stile classico, anche se ultimamente questo materiale viene utilizzato anche negli arredamenti con stile moderno.

Tra i vantaggi del marmo ci sono sicuramente la sua resistenza e la sua durabilità nel tempo, infatti questo materiale viene spesso definito eterno.

Un pavimento in marmo conferisce all'abitazione una certa eleganza, ... continua


Articoli su : Pavimento per la casa


prosegui ... , soprattutto se abbinato ad un arredamento che ne esalti questa caratteristica, oltre ad essere un materiale completamente naturale che pertanto è in grado di risaltare la luminosità di determinati ambienti.

Non necessita di particolari manutenzioni se non dopo molto tempo: un marmo particolarmente usurato può essere riportato allo stato originario con un'opportuna lucidatura e levigatura.

Tra gli svantaggi del marmo ci sono il costo particolarmente elevato ed il fatto che la scelta tra diverse colorazioni è piuttosto ridotta.

Per quanto riguarda i parquet questi vanno suddivisi in tre categorie: i parquet massello, quelli prefiniti e quelli laminati.

Il parquet massello è quello più conosciuto e finora più utilizzato ed è composto da uno strato unico di legno pregiato di circa 10 mm ed è ritagliato in listoni di dimensioni variabili: tanto più sono grandi e maggiore sarà la resa estetica.

Il parquet è in grado di dare all'ambiente domestico un effetto caldo e rilassante, è inoltre un ottimo isolatore termico ed è disponibili in molteplici colorazioni, dal bianco fino al molto scuro, grazie ai moderni trattamenti a cui sono sottoposti i legni.

Lo svantaggio del parquet massello è il costo, sia del materiale che della posa in opera che deve essere necessariamente fatta da un tecnico specializzato. Il parquet inoltre necessita di molta manutenzione e non è particolarmente indicato per ambienti umidi come il bagno o la cucina.

I parquet prefiniti sono composti da uno piccolo strato di legno nobile, generalmente di 3 mm, e da uno di legno resistente ma meno nobile. Questa composizione consente al materiale una notevole resistenza senza andarne a sminuire l'effetto visivo, riducendone inoltre notevolmente i costi. Un buon parquet prefinito può costare intorno ai 50 euro compreso di posa in opera, che può essere sia incollata come nel parquet massello, sia flottante (ovvero ad incastro).

Per quanto riguarda i parquet laminati questi sono composti da legno di bassa qualità sopra il quale viene applicata una pellicola raffigurante del legno. Si tratta in pratica di un finto parquet ed è sconsigliato per gli ambienti domestici vista la poca resistenza del materiale. E' molto utilizzato invece per i locali commerciali in virtù della buona resa estetica, dei costi molto contenuti e della facilità con il quale può essere montato e smontato.

I pavimenti in gres porcellanato si stanno diffondendo sempre di più in quanto offrono una durabilità paragonabile a quella del marmo e un'ottima resa estetica dovuta soprattutto all'ampia scelta di effetti e stili.

Il gres porcellanato è composto da piastrelle di ceramica di varia grandezza, sul quale viene applicato uno strato lavorato che varia in base all'effetto che si vuole ottenere. Si possono trovare dei gres effetto legno, pietra e marmo che sono difficilmente distinguibili dai materiali che vogliono riprodurre. E' un materiale molto resistente ed è indicato per tutti gli ambienti, in quanto tollera bene anche l'umidità, ed è utilizzato anche per gli esterni come ad esempio i porticati e i vialetti d'ingresso.

Il gres porcellanato può anche essere rettificato, ovvero lavorato in modo che lo spazio tra una piastrella e l'altra sia ridotto al minimo indispensabile, rendendo così il pavimento per la casa più uniforme e con una migliore resa estetica.

Guarda il Video


sitemap %>