Camelia coltivazione

Le origini della camelia e la sua introduzione in europa

Circa le origini di questa splendida pianta da giardino sussistono pochi dubbi: si tratta di una varietà arbustiva originaria dell'estremo oriente, in particolare di India, Cina e Giappone. La sua particolare denominazione deriva dallo studioso gesuita Kamel che per primo trapiantò questa pianta in Europa. In natura esistono circa 80 varietà di questa pianta ma tutte sono caratterizzate dalla stessa intensa fioritura. Le piante di camelia hanno portamento arbustivo e possono raggiungere i 6-7 metri di altezza e, se curate nel modo corretto, sono molto longeve e resistenti alle basse temperature. Si consiglia di garantire una buona umidificazione del terriccio ed una continua esposizione al sole. Ai fiori dal colore molto intenso, si alternano le foglie che si caratterizzano per la tonalità di verde lucido.
Fioritura camelia japonica

BIOETANOLO COMBUSTIBILE PROFUMA AMBIENTE PER BIOCAMINO PER CAMINETTI A BIOETANOLO DA 5LT (GELSOMINO)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29€


Camelia coltivazione: tecniche e accorgimenti

Camelia caratteristiche La camelia è una pianta molto resistente al gelo ma può essere coltivata anche in casa. Se coltivate all'esterno, si ricorda che in natura queste piante preferiscono crescere a ridosso del sottobosco in ambienti molto umidi. Pertanto sarebbe preferibile creare delle condizioni simili per favorire una buona crescita. In casa invece necessitano di ambienti molto areati e con una buona umidificazione per cui nei mesi estivi, durante la calura, è meglio portare le piante sul balcone. L'innaffiatura, specie d'estate, dovrà essere frequente ed abbondante, mentre può essere meno frequente nei mesi invernali avendo cura ad accertarsi che il terreno non secchi. Da evitare anche i ristagni d'acqua per non far marcire le radici e preferire terreni soffici, poco acidi e ricchi di humus.

  • Colori camelia La camelia è senza dubbio una pianta assai ornamentale e dalla bellezza indiscussa. Viene coltivata in vaso o nei giardini ed è molto apprezzata da tutti per la sua bellezza ed eleganza. Le camelie si...
  • Bonsai camelia Il bonsai camelia è una pianta derivata dalla camelia, specie d'appartamento che si caratterizza già di per sè per le sue dimensioni contenute e per essere una varietà sempreverde. Come la pianta da c...
  • Camelia rossa La camelia più diffusa è quella japonica. La sua fioritura inizia a gennaio e termina in primavera. Invece la varietà sasanqua ha fiori meno appariscenti, ma sbocciano in dicembre e in gennaio. E' col...
  • Fiori variegati di Camelia Appartenenti alla famiglia delle Theaceae, le Camelie sono tra le piante più diffuse e apprezzate. Il nome scientifico è Camellia e rappresenta un genere di vegetali che comprende oltre 70 specie e va...

Irroratore/Spruzzatore/Pompa irroratrice a batteria ricaricabile 12V 16lt. a spalla/zaino - Mod. B

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,9€


Rinvaso periodico

Camelia japonica Parlando di camelia coltivazione, se questa avviene in vaso, l'ultimo accorgimento da seguire è il suo travaso periodico. Le piante giovani di regola dovranno essere travasate ogni anno mentre quelle più anziane saranno soggette all'operazione ogni due o tre anni. Inoltre, spargendo delle foglie secche di camelia sul terriccio, grazie alla loro lenta decomposizione, il terriccio sarà particolarmente ricco di humus e quindi risulterà più fertile e favorirà la crescita della pianta. La riproduzione delle camelie può avvenire sia tramite semi che per talea. In quest'ultimo caso, si tagliano i rami ad una lunghezza di circa 15 centimetri e quando saranno in lignificazione si collocheranno in una cassa con torba per permettere la fuoriuscita delle radici. Il terreno dovrà essere mantenuto umido per assicurare la corretta crescita delle piantine.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO