Sempreverdi

Le piante sempreverdi: le varie specie e le caratteristiche

Le piante sempreverdi sì caratterizzano, appunto come suggerisce il nome, perché non perdono le foglie durante l'autunno e l'inverno, a differenza delle caducifoglie. Infatti le foglie possono resistere per un certo numero di anni, cadendo in modo graduale e rinnovandosi subito dopo. I sempreverdi possono essere alberi, cespugli oppure arbusti e sono le specie prevalenti sia nella zone con clima freddo che in quelle tropicali umide. Si tratta di aree climatiche dove, per ragioni opposte, il persistere delle foglie sulla pianta durante l'inverno non ne mette a rischio la sopravvivenza. Nella fascia climatica fredda sono molto comuni le conifere, tra cui il larice si distingue per il suo comportamento anomalo, in quanto perde le foglie in inverno. Piante sempreverdi appartenenti alla famiglia delle latifoglie sono l’alloro, il leccio, il corbezzolo e l'olivo, specie che fanno parte della cosiddetta macchia mediterranea.
Pianta sempreverde

Piatto Doccia 80x150 cm in Acrilico Fosterberg Azalea Tortora

Prezzo: in offerta su Amazon a: 205,9€


Le piante sempreverdi: l'agrifoglio e quali sono le sue caratteristiche

Pianta di agrifoglio L'agrifoglio è insieme all’abete la pianta natalizia più conosciuta e diffusa; tra l'altro entrambe le specie appartengono alla categoria delle sempreverdi. Questo arbusto si caratterizza per le foglie spinose dalla forma particolare e per le sue bacche, che assumono un colore rosso intenso durante l'inverno. Per questo motivo i rami di agrifoglio fanno bella mostra come decorazioni sulle tavole, nelle vetrine, appesi alle finestre e alle porte, sui davanzali o alle pareti. Il suo nome, derivante dal greco, significa foglia appuntita, caratteristica di cui ci si rende subito conto se si prova a coglierlo senza prestare la dovuta attenzione. In particolare i rami più bassi hanno foglie estremamente appuntite. L'agrifoglio è una pianta antichissima: infatti ne sono stati trovati resti fossili risalenti a 125 milioni di anni fa. Ciò vuol dire che l'agrifoglio esisteva già in piena era del Giurassico.

  • Le Orchidee Vanda Queste piante di natura epifita provengono specificamente dai continenti asiatico e oceanico e risultano classificate nel gruppo familiare delle Orchidaceae. Si distinguono per il brillante fogliame, ...
  • Bonsai abete Anche se l'abete è una conifera appartenente a luoghi dal clima rigido, il bonsai abete ha necessità di essere esposto in una posizione molto luminosa, perciò possiamo dire che è un bonsai più da este...
  • Albero abete Il legno abete è uno tra i materiali considerati assolutamente più ecologici. Dal momento che gli abeti hanno uno sviluppo realmente rapidissimo, il fatto che vengano periodicamente abbattuti non prov...
  • Texture legno abete Il legno abete è un materiale ecologico dalle caratteristiche molto apprezzate per quanto riguarda bellezza estetica, resistenza e durabilità. La produzione di travi e listelli non provoca danni ai bo...

Carta da parati fotografica in tela con nebbia di foresta di montagna con alberi sempreverdi che coprono la collina coperta di foresta in nuvole basse 400x280 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 225,45€


Le specie di piante sempreverdi: il pino e le sue caratteristiche

Pianta di pino Quando si parla di pino in realtà si può fare riferimento a molte specie diverse; la famiglia delle pinacee, infatti, è molto ampia. Tutte le specie sono accomunate dal fatto di essere sempreverdi, aghiformi e dotate delle caratteristiche pigne, anche se dalle forme diverse tra loro. Esistono specie coltivate e altre spontanee: queste ultime sono 9 soltanto in Italia. Il pino spontaneo più diffuso e conosciuto nel nostro Paese è quello marittimo, chiamato anche italico o a ombrello per la forma caratteristica della sua chioma. È molto apprezzato perché cresce bene anche in zone dove l'aria è salmastra e per il fatto di regalare un'ombra diffusa persino nelle giornate più calde dell'estate. I semi del pino sono i famosi pinoli, ingrediente fondamentale di molte ricette italiane come il castagnaccio e il pesto alla genovese. In più dalla pianta si ricavano un legno molto pregiato, resine balsamiche e oli vari.


Sempreverdi: Le specie di piante sempreverdi: l'abete e le sue caratteristiche

Esemplare di abete L'abete è una delle piante natalizie per eccellenza, tanto da venire chiamato albero di Natale. Cresce in montagna, anche ad altitudini notevoli, ha le foglie aghiformi e appartiene a un genere molto numeroso. Infatti nel genere sono comprese circa 50 specie, tra cui l'abete bianco, quello siberiano, quello spagnolo e quello himalaiano. Anche se viene chiamato abete rosso, il peccio non fa parte di questa famiglia. Il nome della specie deriva dall'arabo a-betem. Questa pianta sempreverde può raggiungere anche altezze notevoli e si caratterizza per una particolare forma conica; per questo viene fatto oggetto di potatura così da esaltare l'andamento dei rami, eliminando quelli storti o troppo sviluppati. Molto resistente, l'abete è il protagonista delle campagne di reimpianto al termine delle festività natalizie; ad esempio a Milano le piante vengono ritirate dall’AMSA e messe a dimora nella pineta di Rogoredo.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO