Mobili fai da te

I mobili fai da te

Quando si sceglie il mobile più adatto alla propria casa bisogna sempre considerare lo spazio a disposizione: alcuni ne occupano di più in larghezza, mentre altri, come le vetrine, si sviluppano in altezza. Si differenziano poi per la collocazione (possono essere da terra oppure pensili) e la tipologia delle ante, che si classificano in scorrevoli, a battente e a ribalta. Per avere soluzioni perfette, su misura e che diano un tocco unico e personale alla propria casa si può optare per dei mobili fai da te. Alcuni sono molto facili da costruire e possono essere realizzati anche da chi non ha molta esperienza nel bricolage. Ciò vale soprattutto per le soluzioni in legno. Per prima cosa si devono prendere le misure precise e valutare se servono cassetti, se sono più adatti vani chiusi o a giorno e di quali dimensioni. Infine i mobili fai da te consentono di aggiungere veri dettagli di stile. Si tratta di particolarità puramente estetiche, come materiali e finiture, versioni di base, come uno zoccolo o le rotelle, che finiscono per condizionare, e anche tanto, l'impatto visivo.
comodino fai da te

Emuca 2037121 Set di 4 Rotelle Pivotanti per Mobile, Diametro 50Mm, Filettatura M8X15 e Cuscinetto a Sfere, Grigio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,01€


I vari sistemi di apertura delle ante

armadio ante scorrevoli I mobili fai da te consentono anche di determinare personalmente il tipo di apertura in base allo spazio a disposizione. Ad esempio le ante a battente necessitano, per potersi aprire agevolmente, di uno spazio pari alla loro larghezza. Le cerniere migliori, integrate nell'anta, sono in acciaio, facilmente accessibili, così da poterle regolare oppure sostituire in caso di necessità. Se le ante sono più di due, ci sono sistemi che ne consentono l'apertura a 180°, una sull'altra, così da facilitare l'accesso all'interno. Quelle a serranda scorrono arrotolandosi all'interno del vano, che deve avere un doppio fondale per nasconderle. Se si decide di realizzare mobili fai da te con ante scorrevoli, bisogna tenere a mente che quando sono aperte non ingombrano, ma permettono l'accesso a un vano alla volta. In questo caso, una volta realizzata la struttura portante, bisogna montare due binari (uno inferiore e uno superiore) in cui possa scorrere l'anta.

  • Anta legno Personalizzare un mobile che si considera spoglio oppure coprire una scaffalatura a causa della troppa polvere che vi si accumula, sono le due più importanti cause che possono portare alla scelta di m...
  • Orecchini fai da te Il modello di orecchini più adatto dipende da molti fattori: dalla forma del viso, dalla lunghezza del collo, dal taglio dei capelli e dai colori predominati del volto, come la tonalità degli occhi e ...
  • Esempio di boiserie bianca alle pareti La boiserie indica sia il rivestimento di legno che viene applicato alle pareti che la tecnica con cui viene realizzato. I pannelli di legno sono anche detti perline e hanno il duplice scopo di decora...
  • Regali di Natale decorati con il Per realizzare un regalo di Natale fai da te, si può sfruttare la tecnica decorativa del decoupage. Innanzitutto bisogna comprare un oggetto semplice: può essere una cornice di legno, un vaso per fior...

Wolfcraft Supporto per Foratura Mobile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,19€


Decorare le ante dei mobili fai da te

Mobili fai da te in legno Anche se i mobili fai da te sono sempre unici, è possibile renderli ancora più particolari e di grande impatto estetico grazie a decorazioni in rilievo delle superfici delle ante o del piano. Le ante decorate in legno sono quelle più facili da realizzare usando le tecniche dell'incisione. Questa lavorazione consente di creare effetti di chiaroscuro; lo stesso vale per la tecnica della fresatura, che però raggiunge maggiore profondità. Così si rende anche i mobili fai da te realizzati con vecchi bancali veramente eleganti. Ad esempio, per realizzare un tavolo fai da te con il piano decorato si leviga la superficie dei bancali con carta vetrata a grana grossa e quindi si passa a decorare gli elementi. In questi casi è necessario avere una certa esperienza nel bricolage e nella lavorazione del legno, mano ferma e buone capacità artistiche. Si usano strumenti particolari, come il niello, lo scalpello oppure un incisore elettrico, così da non rovinare il materiale. Infine si montano i vari bancali usando viti per legno e tasselli.


Mobili fai da te: Realizzare mobili fai da te in legno e vetro

Libreria con mensole in vetro Un effetto decorativo e di grande impatto estetico è rappresentato dall'unione del legno e del vetro. In questo caso i mobili fai da te hanno un tocco moderno e attuale, che consente di rendere meno formale una stanza. Una soluzione molto pratica consiste nel montare ripiani oppure ante in vetro. Nel primo caso l'esempio di mobili fai da te più comuni è una libreria con struttura in legno e ripiani in vetro. In questo caso, dopo aver preso accuratamente le misure si montano i listelli per realizzare la struttura portante. Quindi si usando i tasselli e i montati per posizionare in maniera stabile le mensole in vetro. Quando si usa questo materiale, tuttavia, bisogna considerare con molta attenzione il fattore sicurezza. Per questo si impiega quasi sempre il vetro temperato: si tratta della versione più resistente, cinque volte superiore rispetto alle lastre normali. Sono sicuri anche i vetri stratificati, composti da due lastre tra le quali è inserita una sottile pellicola di materiale plastico, che, in caso di rottura, trattiene i frammenti.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO