Le stufe per riscaldamento

Stufe per riscaldamento

La stufa per riscaldamento viene utilizzata per portare calore all'interno di qualsiasi tipologia di edificio durante i mesi invernali. Si tratta di un elemento che a volte può essere molto tecnologico e dotato quindi di spegnimento o accensione automatica, display touch per regolare i consumi e materiali molto sofisticati. Questi ultimi variano anche a seconda delle caratteristiche estetiche della casa poiché tale dispositivo deve inserirsi in maniera armoniosa con il resto dell'ambiente. Le stufe per riscaldamento possono essere sia fisse che mobili a seconda del modello che si acquista. Quelle mobili producono calore solo nella stanza dove si trovano mentre quelle fisse possono essere collegate ad un impianto di riscaldamento e trasportare acqua calda nei radiatori o per esigenze sanitarie.
Stufa per il riscaldamento

14702004 - MOTORIDUTTORE PER STUFA A PELLET T3 2 RPM PACCO 25MM ALBERO 8,5MM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 79€


Tipologie di stufe per il riscaldamento

Stufa per riscaldamento in marmo Le tipologie di stufe per il riscaldamento possono fare riferimento ai combustibili utilizzati. Abbiamo dunque tra le più diffuse quelle a pellet e a legna che sono molto simili tra loro e vengono rese funzionanti tramite dei combustibili molto naturali, che non inquinano e soprattutto sono facili da reperire. Altre stufe sono quelle tradizionali a petrolio o a gas che sono maggiormente inquinanti e molto più costose durante il funzionamento. Le moderne stufe sono senza canna fumaria e proprio per questo motivo hanno avuto largo uso soprattutto all'interno di condomini o abitazioni dove la realizzazione di una canna fumaria era impossibile. Possono differire anche per il materiale utilizzato durante la loro costruzione. Quelle in ghisa sono quelle più diffuse. Per avere dispositivi più eleganti vengono adoperati dei materiali naturali come il granito o il marmo.

  • Condutture interrate per teleriscaldamento Con il termine teleriscaldamento si indica il riscaldamento urbano a rete, ossia un servizio di erogazione di energia nelle località in cui le temperature sono in prevalenza basse.Consiste nella distr...
  • Varie tipologie di biomasse legnose Per caldaie biomassa si intendono gli impianti di riscaldamento che come combustibile utilizzano il legname, gli scarti forestali e agricoli. Generalmente le biomasse legnose sono le più utilizzate si...
  • Caldaia per biocombustibile Un blocco caldaia può essere totale o riguardare una zona della casa o dell'erogatore che viene usato con meno frequenza. Una caldaia è alimentata da acqua, gas ed elettricità e per questo è sempre me...
  • Radiatore in ghisa A tutt’oggi la tecnica che viene più utilizzata per risolvere la questione della termoregolazione domestica è costituita dal riscaldamento a radiatori. Il funzionamento è molto semplice: un sistema a ...

Ventilatore centrifugo TRIAL VC10 W 82/85 motore per caldaie a SANSA e STUFA A PELLET

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49€


Stufe per riscaldamento a pellet

Stufa per riscaldamento a pellet Le stufe per il riscaldamento a pellet sono molto simili a quelle in legno poiché riscaldano grazie alla combustione di una sostanza solida. Questo combustibile si ricava tramite un processo industriale lavorando gli scarti del legno. Il composto ottenuto viene prima deumidificato, abbassando la percentuale di acqua fino al 10% e infine viene macinato, riscaldato e pressato fino a formare dei piccoli ciocchi di circa 3 cm. Si tratta di materiali che sono privi di collanti e quindi di sostanze inquinanti. Anche in questo caso il materiale di rivestimento può essere vario. Vi sono quelle in ghisa che accumulano calore che viene poi disperso lentamente. Hanno un aspetto vintage in confronto ad altre che invece sono in ceramica, molto più moderne e versatili, facilmente personalizzabili e molto resistenti. Altri materiali impiegati per il rivestimento sono l'acciaio e la pietra ollare.


Le stufe per riscaldamento: I modelli in ghisa

Stufa ghisa Le stufe per riscaldamento in ghisa sono realizzate attraverso una lega di ferro e carbonio e quindi sono molto resistenti mantenendo inalterato il loro aspetto lucido anche con il passare degli anni. Inoltre hanno una resa termica molto alta che permette di accumulare calore restituendolo a poco a poco anche quando il dispositivo è spento. Di conseguenza i costi di gestione sono notevolmente più bassi rispetto ad una stufa rivestita con materiale differente. La stufa può essere alimentata anche a legna o pellet e crea un ottimo comfort all'interno della casa. La manutenzione periodica prevede solo alcune accortezze come ad esempio mantenere pulita la camera di combustione eliminando i residui di cenere. Nel momento in cui si acquista una stufa in ghisa occorre scegliere con cura il modello più adatto, con una potenza sufficiente per riscaldare il volume dell'ambiente.



COMMENTI SULL' ARTICOLO