Malattie fungine

L'oidio o albugine

L'oidio fa parte delle malattie fungine più diffuse tra le piante ornamentali. Esso è provocato da funghi del genere Ascomycota, i quali si comportano come autentici parassiti. Uno dei sintomi principali di questa malattia è la muffa biancastra di cui il fogliame e i germogli degli esemplari colpiti tendono a ricoprirsi: per questa ragione si parla anche di albugine. L'oidio determina un deterioramento progressivo delle piante e, se non viene curato, può condurre anche alla morte dei vegetali. È possibile prevenire questa fastidiosa malattia evitando irrigazioni eccessive e favorendo il drenaggio del terreno; i funghi si sviluppano di solito in condizioni di estrema umidità. Come rimedio si raccomandano prodotti anticrittogamici a base di zolfo da somministrare in due o tre trattamenti mensili.
Come si manifesta l'oidio

Bilderwelten Poster Stampa Galleria Wall Art Quadro Mosca Quadrato Carta Lucida 30 x 30cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


Una delle malattie fungine più frequenti: la ruggine

Foglie colpite dalla ruggine Tra le malattie fungine più frequenti bisogna menzionare anche la ruggine. Quest'ultima è provocata da funghi dell'ordine degli Uredinales e colpisce prevalentemente le coltivazioni ortofrutticole e le piante ornamentali. Le foglie degli esemplari infestati si ricoprono di macchie giallastre che diventano sempre più scure con il passare del tempo; nelle situazioni più gravi il fogliame va incontro ad avvizzimento e incorre in una caduta precoce. È essenziale eliminare e bruciare immediatamente le parti contaminate, in modo da scongiurare il diffondersi della malattia. La ruggine può essere prevenuta attraverso adeguate operazioni di concimazione e di irrigazione e viene solitamente curata con prodotti fungicidi a base di ossicloruro di rame o con soluzioni naturali come il macerato d'ortica.

  • Peonia in piena fioritura Le peonie sono piante per giardino appartenenti alla famiglia delle Peoniacee. Le specie di questo genere si dividono in due grandi gruppi: peonie erbacee e peonie arbustive (o legnose). Le peonie erb...
  • Margherita in piena fioritura Le margherite sono piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Asteraceae. Molto diffuse nelle zone d'Europa a clima temperato e in particolare nelle regioni mediterranee, sono caratterizzate da u...
  • Giardino fiorito con lago naturale Per rendere il proprio ambiente esterno elegante ed interessante da ammirare e da far ammirare è necessario sapere e riconoscere quali possono essere le migliori piante da giardino utilizzabili. Ogni ...
  • begonia tuberhybrida   fonte:http://www.jardinage.eu La begonia appartiene alla vasta famiglia delle begoniacee: piante con fiori e foglie molto decorative, che offrono una magnifica fioritura da giugno fino ai primi freddi. Sono molto apprezzate perché...

TB 25 WG FUNGICIDA SISTEMICO 0,5 KG TEBUCONAZOLO GRANULARE OIDIO MONILIA RUGINE BOTRITE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Malattie fungine: La peronospora

I funghi del genere Peronospora rappresentano la causa principale dell'omonima malattia, la quale colpisce soprattutto le parti verdi e i frutti delle piante. Tra le malattie fungine, la peronospora è una delle più pericolose dato che può provocare la formazione di aree necrotiche anche estese e di marciumi; questi ultimi determinano di frequente la globale rovina degli esemplari attaccati. Anche in questo caso vengono colpiti soprattutto gli alberi da frutto e quelli ornamentali, il cui fogliame si ricopre progressivamente di macchie giallastre dall'aspetto polverulento. Un ottimo metodo di prevenzione consiste nell'evitare i ristagni d'acqua nel terreno e nel mantenere le proprie coltivazioni sempre in eccellenti condizioni. Una soluzione è rappresentata dagli anticrittogamici a base di rame.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO