Mosca del cavolo

La mosca del cavolo: se mette radici sono guai

Le larve della mosca del cavolo si nutrono delle sostanze contenute nelle radici e nel colletto del cavolo. L'insetto depone le proprie uova nel terreno che vi si trova in prossimità e dalla primavera avanzata fino a luglio le larve si accrescono a scapito della pianta di cui è in grado di provocare la morte sottraendole risorse vitali. Il parassita passa l'inverno nel terreno allo stadio di pupa, per trasformarsi in adulto ad aprile. In questo periodo le femmine depongono sul piede del cavolo e sulle foglie basse le uova, che si schiuderanno dopo 15 giorni, facendo fuoriuscire le larve che si introdurranno nelle radici inibendone le funzioni di assorbimento di acqua e nutrienti. La Delia ha l'aspetto di una comune mosca ma è di colore grigio con l'addome striato sul grigio scuro. Le larve sono di colore bianco e lunghe da 6 ad 8 mm. Sotto l'azione devastante delle larve della mosca, radici, colletto e fusto del cavolo ingialliscono e in breve tempo marciscono e la pianta avvizzisce.
radice attaccata dalle larve

MIDO 1lt. Insetticida aficida sistemico ad ampio spettro afidi imidacloprid

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26€


Mosca del cavolo: La lotta alla mosca del cavolo: molto fa la prevenzione

le lavorazioni del terreno sono d'aiuto Il ciclo vitale della mosca del cavolo si ripete fino a tre volte ma, con temperature favorevoli, si può avere anche una quarta generazione. La lotta alla Delia deve essere minuziosa: al termine della stagione va distrutto ogni residuo colturale in cui larve e pupe possano annidare. I resti vegetali non vanno assolutamente interrati, ma piuttosto bruciati per distruggere completamente larve e pupe. Si può poi intervenire con specifici antiparassitari granulari da spargere sul terreno e reperibili nei negozi specializzati. Rimedi naturali sono la pacciamatura con erbe dal forte odore come il ligustro, oppure, la pasta d'argilla con cui coprire il colletto delle piantine, o l'uso di una soluzione di puro sapone Marsiglia(150gr/10litri di acqua). Periodiche sarchiature che lasciano le larve allo scoperto causandone la morte servono da prevenzione, come le rincalzature che evitano i ristagni di acqua. Ultima accortezza, l'odore del letame attira la mosca: evitiamo di usarlo per concimare.

  • Pianta di cavolo Tra le possibili malattie che possono colpire le piante, l'ernia del cavolo è sicuramente una delle più temibili. Non solo le piante devono essere attentamente distrutte, meglio ancora se bruciate, ma...
  • Mosca bianca vista sotto ingrandimento La mosca bianca è un parassita che proviene dai paesi tropicali, dove il caldo ne permette la riproduzione proprio grazie alla sua capacità di resistenza. Proprio quest'ultima peculiarità ha fatto sì ...
  • Insetto altica tra le foglie Meglio conosciuto come 'pulce di terra' per la sua abilità nello spostarsi saltando, l'altica è un insetto di pochi millimetri che riesce a provocare gravi danni alle coltivazioni di cavoli, broccoli,...
  • cocciniglie Il termine cocciniglia è utilizzato per denominare gli insetti che appartengono a questa grande famiglia. Si tratta di una tipologia di insetti molto diffusi in tutto il mondo, la famiglia comprende u...

Carta da parati adesiva fotografica - Mosca- Formato quadrato 240 x 240 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 94,95€



COMMENTI SULL' ARTICOLO