Camini bifacciali

La collocazione

Per la scelta dei camini bifacciali dovremo considerare prima di tutto la collocazione che preferiamo personalmente in base al nostro gusto. Generalmente questo tipo di camino è utilizzato, oltre che per lo scopo principale di riscaldare gli ambienti, anche per una questione puramente estetica. I caminetti bifacciali, infatti, hanno un design moderno e raffinato e possono integrarsi con un arredamento molto curato, senza sfigurare in un contesto estremamente lussuoso. La posizione ideale sarebbe al centro della stanza, col focolare ben visibile da ogni punto di vista. Spesso vengono collocati tra una stanza e l'altra, proprio per creare con la struttura stessa del camino bifacciale la separazione di un unico ambiente, comportandosi come una sorta di parete divisoria. L'altro vantaggio è che in questa posizione scaldano entrambe le stanze.
Caminetto bifacciale design

Camino caminetto refrattario cucina legna 55 mc angolo reversibile VZ 100 KD-KS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 580€


Tipologie

Camino bifacciale legna Esistono molti tipi di camini bifacciali che si differenziano principalmente per il tipo di combustione. I caminetti bifacciali a legna sono quelli che scaldano di più ma hanno bisogno di una canna fumaria per funzionare, che spesso non si trova al centro della stanza. Anche i caminetti bifacciali a pellet hanno questo tipo di necessità. Per quanto riguarda il bioetanolo, invece, i camini bifacciali non hanno bisogno di alcun tipo di canna fumaria. Un vantaggio molto consistente, che permette di collocarli dove preferiamo, potendo fare del camino un vero e proprio oggetto di arredamento e variandone anche la posizione quando spostiamo il resto del mobilio. Di fronte ai camini bifacciali a bioetanolo possiamo mettere divani e poltrone, senza i pericoli relativi agli schizzi che provocherebbe la combustione della legna.

  • Modello di termocamino acceso Il termocamino è un sistema di riscaldamento adottato all'interno delle abitazioni in sostituzione o come integrazione degli impianti comunemente usati e alimentati con il metano, il GPL o il gasolio....
  • Camino a parete moderno e bifacciale. Il camino a parete è un complemento d'arredo perfettamente inseribile sia in un contesto classico che in uno moderno, in quanto molto versatile e abbinabile al tipo di abitazione in cui viene posizion...
  • Un caminetto in pietra I caminetti su misura vengono di norma realizzati da maestri artigiani specializzati nella lavorazione in pietra. A questi esperti è possibile rivolgersi per far realizzare il disegno che maggiormente...
  • Camino di design I camini da interno sono contemporaneamente fonti di calore per il riscaldamento della casa e complementi d'arredo di grande bellezza, che permettono di dare un tocco di originalità a qualsiasi ambien...

CENTRALINA TERMOCAMINO CIRCOLATORE ELETTROVALVOLA NTC COELTE RLX

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51,23€


Camini bifacciali: Costi acquisto e realizzazione

Camini bifacciali acquisto I camini bifacciali possono essere acquistati su internet facendoseli spedire in pochi giorni comodamente a casa da un servizio di corriere. Questa ipotesi è valida soprattutto per i camini bifacciali a bioetanolo, che non hanno particolari necessità dal punto di vista dell'installazione. Un camino di questo genere, di dimensioni ridotte, parte da 300€. Ovviamente per modelli più grandi ed esteticamente migliori serviranno molti più soldi, almeno 800€. Per il montaggio di un camino bifacciale a gas o a metano dovremo necessariamente rivolgerci ad un professionista e, vista la pericolosità, non potremo affidarci al fai da te. Il costo del camino si aggirerà intorno a 900€ più il lavoro necessario e la manutenzione periodica. Per quanto riguarda i camini bifacciali a legna o pellet i costi vanno da 1.500€ a più di 5.000€ a seconda del modello. Dovremo anche passare la canna fumaria all'interno della stanza prevedendo un apposito isolamento termico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO