Tubi radianti

Come funziona un impianto a tubi radianti

Un impianto di riscaldamento a tubi radianti è composto da tubi riscaldati che trasmettono il calore all'ambiente per irraggiamento. Sono sviluppati secondo le più moderne tecnologie e sono in grado di soddisfare tutti i requisiti più restrittivi in termini di sicurezza, protezione ambientale, rendimento termico e risparmio energetico. Un bruciatore, di solito posizionato esternamente rispetto all'immobile, riscalda l'acqua presente nel serbatoio dell'impianto fino a creare vapore. Il vapore entra quindi nel circuito dei tubi che vengono riscaldati internamente tramite il suo passaggio e producono onde elettromagnetiche di lunghezza compresa nel campo dell'infrarosso invisibile. Le onde propagandosi riscaldano le persone e gli oggetti presenti nell'ambiente, offrendo quindi una piacevole sensazione di comfort.
Il circuito dei tubi radianti

sourcingmap® AC 220V 300W riscaldatore al quarzo a infrarossi Tubo Termosifone tubo di disinfezione 32cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,83€


I componenti dell'impianto a tubi radianti

Tubi radianti pavimento Un impianto di riscaldamento a tubi radianti è composto da vari elementi. Il cuore dell'impianto è il bruciatore dove grazie a due valvole, una a doppio otturatore che gestisce il gas e l'altra con pressostato per l'ingresso dell'aria, si sviluppa la fiamma. L' accensione è a controllo elettronico ed è sempre presente un sistema di scarico dei prodotti della combustione tramite un camino. Il calore generato dalla fiamma riscalda l'acqua presente in un serbatoio in acciaio inox ed il vapore prodotto viene introdotto nel circuito di riscaldamento gestito da valvole elettromeccaniche. I tubi solitamente sono fissati a soffitto e su ognuno, nello spazio presente tra il soffitto e il tubo stesso, viene installata una lamiera riflettente in alluminio anodizzato. La presenza della lamiera inibisce la dispersione delle onde infrarosse, concentrandone la propagazione verso l'ambiente sottostante. Il vapore, lungo il suo tragitto all'interno dell'impianto, si raffredda condensandosi e l'acqua prodotta ritorna all'interno del serbatoio per essere vaporizzata nuovamente e ripetere quindi il ciclo.

  • Esempio di riscaldamento radiante Il riscaldamento radiante è una soluzione sempre più apprezzata e diffusa sia negli ambienti residenziali che in quelli industriali: infatti si declina in tante versioni differenti, alcune delle quali...
  • Cucina a legna di vecchia generazione Le cucine a legna ricordano le case di una volta nelle quali solitamente non mancavano mai. Le cucine di questo tipo hanno il vantaggio di riscaldare la casa mentre vengono cucinati i cibi adoperando ...
  • Modello di termocamino acceso Il termocamino è un sistema di riscaldamento adottato all'interno delle abitazioni in sostituzione o come integrazione degli impianti comunemente usati e alimentati con il metano, il GPL o il gasolio....
  • Camino a parete moderno e bifacciale. Il camino a parete è un complemento d'arredo perfettamente inseribile sia in un contesto classico che in uno moderno, in quanto molto versatile e abbinabile al tipo di abitazione in cui viene posizion...

sourcingmap® AC 220V 100W riscaldatore al quarzo a infrarossi Tubo Termosifone tubo di disinfezione 15cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,47€


Tubi radianti: I vantaggi

Riscaldamento pavimento L'impianto di riscaldamento a tubi radianti ha molteplici vantaggi. Innanzitutto l'utilizzo dell'irraggiamento limita la stratificazione dell'aria fra il pavimento e il soffitto. Le superfici e l'aria dell'ambiente vengono scaldati in maniera uniforme eliminando completamente qualsiasi moto convettivo dell'aria e riducendo drasticamente la presenza di pulviscolo in sospensione: questo porta ad avere ambienti più salubri e con un comfort maggiore. All'accensione del riscaldamento l'irraggiamento dai tubi radianti è immediato e il calore prodotto si propaga istantaneamente all'ambiente. Anche per gli occupanti la sensazione di benessere è immediata poiché non viene percepito alcun rumore durante il funzionamento. Tramite l'utilizzo di termostati e l'installazione di più valvole, è possibile realizzare zone singole che possono essere riscaldate autonomamente, migliorando l'efficienza dell'impianto e riducendone i consumi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO