Smalti ad acqua

Cosa sono e tipologie di finitura

Gli smalti ad acqua sono vernici di ultima generazione molto particolari, utilizzate per verniciare in modo rispettoso nei confronti dell'ambiente, grazie all'assenza di sostanze dannose e infiammabili. Essendo a base di acqua, queste vernici possono essere utilizzate sia per ambienti chiusi (anche se piccoli e poco ventilati) che aperti, senza il timore che si possano rovinare nel tempo o che possano rilasciare sostanze tossiche. Non a caso vengono utilizzate non solo per verniciare le pareti, ma anche per persiane ed infissi in qualsiasi materiale (legno, metallo, pvc, alluminio). Le finiture più utilizzate sono quella lucida brillante, satinata oppure vellutata, che pur essendo molto diverse tra loro riescono tutte a donare un tocco di raffinatezza all'ambiente.
Mobile legno verniciato

Albrecht - Vernice ad acqua lucida, 375 ml, 3400505900901000375, colore bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,29€


Perché usarle

Bagno pitturato vernice acqua Scegliere di pitturare con gli smalti ad acqua risulta essere molto vantaggioso, grazie alle numerose caratteristiche che possiedono. Tra quelle più rilevanti vi sono la semplicità nella stesura e nella pulizia, l'indelebilità e l'alta resistenza all'usura. Essendo vernici a base di acqua non si deve utilizzare alcun prodotto apposito per lavare i pennelli una volta ultimati i lavori di pittura, e possono essere utilizzate per verniciare qualsiasi superficie pulita, che verrà ricoperta da una sottile pellicola traspirante ed incolore. Grazie a questa pellicola i colori verranno protetti e non subiranno alterazioni nel tempo. La superficie verniciata può essere pulita con l'utilizzo di una semplice spugna leggermente inumidita con acqua corrente.

  • Verniciatura a polvere La verniciatura a polvere prevede l'applicazione di una pellicola plastica colorata su superfici di metallo sia per proteggerle dagli agenti atmosferici e chimici che per difenderle dalla corrosione e...
  • La verniciatura di casa La verniciatura di un ambiente di casa parte sempre dal soffitto: una volta che si è terminata questa superficie si prosegue con le pareti, in modo che non si verifichino sgocciolamenti antiestetici. ...
  • pulizia facile con la sabbiatura La sabbiatura è un metodo di pulizia delle superfici dei materiali in cui vari tipi di graniglie funzionano da abrasivo grazie ad un gettito di aria compressa. I materiali che possono essere puliti ut...
  • Cancello da sverniciare Per poter sverniciare il ferro battuto è meglio usare dei solventi con i quali si ottiene un ottimo risultato in modo veloce e completo. Munirsi di raschietto per togliere la vernice che può venir via...

AQA Smalto ad acqua acrilico bianco esterni e interni inodore super coprente (Opaco 0.75lt)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Smalti ad acqua: Come impiegarle

Uso smalto pareti Utilizzare gli smalti ad acqua è semplice e basta seguire alcuni consigli per stenderli in modo perfetto ed ottenere risultati soddisfacenti. Una volta mescolata la vernice con l'acqua all'interno di un contenitore, si può passare alla pittura della parete o l'oggetto in questione, facendo attenzione a stenderla in modo omogeneo e sottile (in questo modo l'asciugatura è molto più rapida e uniforme). Dopo aver passato la prima mano bisognerebbe aspettare circa 14 ore prima di formare un altro strato di vernice, proseguendo fino al raggiungimento del risultato che si vuole ottenere. Ovviamente dopo aver terminato i lavori è fondamentale richiudere bene il contenitore, per evitare che la vernice si rovini.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO