Coltivazione prezzemolo

La coltivazione del prezzemolo

La coltivazione del prezzemolo è un'attività semplice, che si può effettuare anche nel caso in cui non si abbia un orto. Questa piccola erba aromatica infatti non necessita di ampi spazi: basta un vaso poco capiente per contenere alcune piantine di prezzemolo, di cui si potranno prelevare le foglie ogni volta che occorre. Il prezzemolo è molto utilizzato nelle ricette della cucina italiana, forse anche per il fatto che si tratta di un'erba aromatica che si può coltivare anche durante l'inverno, e che mantiene il suo profumo in modo accettabile anche se congelata o essiccata. Il profumo migliore si ha però con le foglie fresche, conviene quindi a tutti provare a coltivarlo. La scelta migliore consiste nel tenerne delle piantine in un vaso sul davanzale della finestra, per averne a disposizione qualche foglia ogni volta che serve. Questo metodo vi permette di dedicarvi alla coltivazione del prezzemolo anche se vivete in città o se non avete un giardino o un terrazzo dove porre i vasi.
Prezzemolo in vaso

HUKOER Kit per Coltivazione in Coltura idroponica Interna, Kit per Coltivazione in Coltura idroponica, 6 Fori Coltivazione per pianta in Coltivazione Senza Semi,Menta, prezzemolo (Rosa)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€


La semina del prezzemolo

Prezzemolo Il modo più pratico ed economico per ottenere molte foglie di prezzemolo consiste nel seminarlo. La semina del prezzemolo avviene direttamente a dimora, generalmente a spaglio. Si seleziona un piccolo appezzamento in una zona luminosa, ma non eccessivamente soleggiata, quindi si lavora il terreno, arricchendolo con della materia organica. I semi si spargono il più possibile sul terreno, facendo attenzione visto che sono decisamente minuti. Dopo aver cosparso il terreno di semi conviene annaffiare abbondantemente, evitando di far scorrere l'acqua sul terreno in modo eccessivamente violento. Queste operazioni si possono effettuare anche in un vaso di qualsiasi dimensione. Il prezzemolo impiega fino a 5-6 settimane per germinare, quindi non disperate se non vedete subito spuntare i primi germogli, soprattutto durante il periodo più freddo dell'anno. La semina del prezzemolo si pratica da febbraio, dopo che gli ultimi geli sono ormai un ricordo, fino ad agosto. In caso di clima molto freddo conviene attendere qualche settimana per la semina, in quanto i semi che sono esposti al gelo spesso non mantengono la germinabilità.

  • Orto sul balcone Molto spesso potrebbe fare comodo avere a disposizione erbe aromatiche fresche da usare in cucina, ad esempio, il basilico e il prezzemolo. Anche poter disporre di pomodori appena colti, o di altri or...
  • Suggestivo campo di lavanda La lavanda appartiene alla famiglia delle Lamiaceae; è un arbusto perenne che cresce anche spontaneo sulle Alpi e sugli Appennini. Era conosciuta già dagli Egizi e dagli antichi Romani, che la utiliz...
  • Differenti tipologie di piante in bottiglia Le piante in bottiglia non sono così difficili da realizzare come potrebbe sembrare in un primo momento. Si possono scegliere differenti contenitori riciclando in maniera intelligente quelli che già s...
  • Bonsai di rosmarino Il bonsai di rosmarino è facile da realizzare poiché il suo tronco ha un aspetto già di per sè armonico e solcato da profonde incisioni particolarmente belle da vedere. Le foglie piccole e aromatiche ...

Erbe Aromatiche Collezione di 12 Varietà da 240 Semi Con Piccola Guida Alla Coltivazione: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla e Valeriana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€


Coltivazione prezzemolo: La cura del prezzemolo

coltivare prezzemolo in vaso Il prezzemolo è una pianta abbastanza rustica, che non necessita di cure assidue. È comunque necessario provvedere a delle annaffiature regolari, da fornire quando il terreno si mostra asciutto. Durante l'inverno la pianta può non necessitare di alcun tipo di annaffiatura, mentre in estate è possibile che si debba annaffiare anche ogni 2-3 giorni. Il prezzemolo è una pianta perenne, anche se in genere si preferisce seminarlo ogni anno: le piante vecchie tendono a produrre foglie più piccole e meno aromatiche. Quando le piccole piante cominciano a preparare i primi fiori conviene tagliarle tutte alla base, o si rischia che dissecchino dopo la produzione dei semi per l'anno successivo. Le piante raccolte si possono triturare ed essiccare, oppure congelare nel freezer di casa. Volendo è possibile seminare il prezzemolo a più riprese, in modo da avere sempre a disposizione delle piante giovani, con foglie tenere e molto profumate.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO