Impianti a risparmio energetico

Cosa sono gli impianti a risparmio energetico

Gli impianti a risparmio energetico sono delle soluzioni che consentono di ottenere il massimo dell'energia con il minimo dei consumi. Il principio che li caratterizza è quello di una ricerca massima dell'efficienza. Questa viene contrassegnata con delle lettere a partire dalla A, che indica la massima efficienza, fino ad arrivare alla G per gli impianti più dispendiosi. Gli impianti per il risparmio energetico comprendono sia impianti termici che di cogenerazione. Questi sistemi permettono di utilizzare fonti di energia a basso costo, come per esempio i raggi solari o le biomasse, come riscaldamento per ambienti e acqua sanitaria, riducendo così la dipendenza dai dispendiosi combustibili tradizionali. Infatti un impianto a biomasse, per esempio, permette un risparmio del 30% rispetto ad uno simile a metano. Inoltre il progredire della tecnologia permetterà di avere degli impianti energetici, completamente indipendenti dalle reti nazionali.
Schema di un'abitazione con impianti a risparmio energetico

Philips G10Y23B1 Lampadina a Risparmio Energetico, 23W (Corrispondenti a 100W), Attacco Grande E27, Luce Bianca Calda

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,34€
(Risparmi 0,23€)


Tipologie di impianti a risparmio energetico

Abitazione risparmio energetico Esistono diversi tipi di impianti a risparmio energetico, ognuno con le sue funzioni e particolarità. Gli impianti termici, per esempio, sono quei sistemi per il riscaldamento degli ambienti o dell'acqua sanitaria. Possono sfruttare l'energia solare, tramite dei pannelli nei quali viene scaldato un fluido, che a sua volta, in un boiler, provvede a riscaldare l'acqua da destinare ai termosifoni o all'uso domestico. Un'altra fonte di energia per il riscaldamento dell'acqua può derivare dalle biomasse, ovvero pellet e legno, che a costi molto più bassi, vanno a sostituire i combustibili tradizionali. Altri impianti per il risparmio energetico prevedono invece la produzione di energia elettrica per uso domestico. In questo campo è soprattutto il fotovoltaico a garantire la massima efficenza, anche se col tempo vanno sempre più sviluppandosi impianti eolici e di cogenerazione a biomasse. Tutti questi sistemi garantiscono un'efficienza prolungata nel tempo e un risparmio tale da ammortizzare gli eventuali costi di installazione.

  • Un esempio di domotica Nella domotica affluiscono numerose discipline, tra cui l'architettura, l'ingegneria edile, l'ingegneria energetica, l'automazione, l'elettrotecnica, l'elettronica e l'informatica. Come abbiamo detto,...
  • Isolamento termico per il risparmio energetico Il risparmio energetico viene realizzato attraverso tutta una serie di procedure di vario genere che si pongono tutte l'obiettivo di coibentare al meglio l'immobile: in questo modo si favorisce la ven...
  • Il risparmio dell'energia Il risparmio energetico non significa necessariamente rinunciare a qualcosa: anzi, al contrario, significa soprattutto ottimizzare le prestazioni e i consumi energetici di casa. Si tratta di piccoli c...
  • Lampadina a risparmio energetico Le lampadine a risparmio energetico sono, come dice il nome, luci che consumano molto meno rispetto a quelle tradizionali. Costano di più ma hanno anche una vita da 8 a 10 volte più lunga. La loro sem...

Electraline 92135 Lampadina, 2 Pezzi, a Risparmio Energetico, Attacco Grande E27, T3 3U, 14W Equivalente a 60W, Luminosità 780, Luce Calda

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,67€


Impianti a risparmio energetico: Come sfruttarli al meglio

Risparmio energetico Per ottenere i massimi vantaggi dall'installazione di impianti a risparmio energetico occorre effettuare alcuni accorgimenti. In primo luogo bisogna cercare di limitare il più possibile le dispersioni di calore, tramite l'isolamento termico del solaio e l'installazione di infissi a doppio vetro o in pvc. Ciò è utile sia durante l'inverno, per non disperdere il tepore interno della casa, sia durante l'estate per mantenere l'abitazione il più fresca possibile. Per sfruttare al meglio impianti che producono energia elettrica, invece occorre cercare di limitarne al massimo gli sprechi. Ciò è possibile installando elettrodomestici a basso consumo e lampadine a led di nuova generazione. Dal punto di vista economico i vantaggi sono enormi. Basti considerare che un'abitazione di 100 mq con classe energetica bassa (G), richiederà una spesa media di 2500 euro di combustibile per il riscaldamento, mentre una casa con impianti a risparmio energetico ne consumerà appena 300.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO