Gelsomino potatura

Gelsomino potatura

Il gelsomino è una pianta rampicante dai bellissimi fiori intensamente profumati presente in natura in 200 varietà diverse, che si distinguono per caratteristiche, colori, dimensioni e tecniche di coltivazione. Tutte le varie specie fanno parte della famiglia delle Olaceae. In genere si fa crescere la pianta a cespuglio, facendo attenzione che non superi il metro di altezza: in alternativa è molto usata per creare delle vere e proprie pareti fiorite. I fiori sono sempre piccoli, tuttavia gli interventi e i tempi di manutenzione variano da specie a specie. In ogni caso, a causa della sua natura di rampicante, il gelsomino necessita di una potatura regolare, da effettuare ogni anno appena prima dell'inizio della primavera: in questo modo si tiene sotto controllo lo sviluppo della pianta e la si protegge dal freddo.
Pianta di gelsomino

Gelsomino - Trachelospermum jasminoides (per balcone e patio) - Vaso 1,5 litro (Pianta rampicante - Gelsomino - Pianta adulta) - Muri e recinzioni, Pergola, Balconi e terrazze | ClematisOnline

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Il gelsomino, la potatura e le modalità dell'intervento

Fiori di gelsomino Il gelsomino ha una potatura primaverile poco invasiva, che ha lo scopo di dare alla pianta un aspetto curato e favorire una fioritura rigogliosa e abbondante. Innanzitutto vanno eliminate tutte quelle parti secche oppure malate che possono propagare parassiti ad altri rami. In secondo luogo va considerato quale sia il clima locale: infatti il gelsomino soffre il freddo e quindi in questi casi si consiglia di dare alla pianta un aspetto a cespuglio così che sia più protetta dagli effetti delle basse temperature. Infine è bene valutare l'età della pianta: un giovane gelsomino ha una potatura dei rami alla base per due terzi della complessiva lunghezza. Solo nelle piante adulte si eliminano interi rami. La gradualità e i tempi dell'intervento sono fondamentali per avere un esemplare sano e duraturo.

  • Splendido esempio di gelsomino fiorito Il gelsomino appartiene alla specie delle Oleaceae. E' originario del bacino del Mediterraneo e di Paesi asiatici come Cina ed India. Alle nostre latitudini cresce senza problemi e, pur preferendo pos...
  • Gelsomino multifiore Il gelsomino è una pianta rampicante, originaria dell’Asia che si presta ad essere coltivata in terra o in vaso. Resistente al freddo, non richiede molte accortezze. La riproduzione del gelsomino può ...
  • Piccolo ramo di gelsomino Il gelsomino è un genere di piante che raggruppa al suo interno numerosissime specie, molto diverse tra loro per colore dei fiori, altezza, dimensioni, modalità di sviluppo e intensità del profumo. So...
  • Afidi rametto Il gelsomino è una pianta molto delicata che può soffrire l'attacco di numerosi tipi di parassiti. Gli afidi e le cocciniglie sono estremamente pericolosi perchè si nutrono della linfa della pianta, s...

Verdemax - Siepe Giamaica A Pannelli Quadrati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,07€
(Risparmi 0,48€)


Potare gelsomino

Potare gelsomino Quando si cura un gelsomino bisogna sempre tenere a mente che la potatura non deve essere eccessiva: in caso contrario si rischia di avere una fioritura stentata o addirittura mancata. I fiori sbocciano dalla metà di giugno (anche prima se l'estate è precoce) a metà luglio e vanno rimossi quando sono secchi. Alcune specie prevedono interventi diversi da quelli standard: ad esempio il gelsomino bianco ha una potatura veramente minima. Infatti viene semplicemente diradato per permettere ai rami interni di ricevere abbastanza luce e aria. Invece il gelsomino che fiorisce tutto l'anno va potato a due decimi dell'altezza partendo dal basso: ciò vale per ogni ramo. I tagli da effettuare devono essere sempre netti e con andamento obliquo. Sono realizzati con cesoie molto affilate le cui lame vengono disinfettate prima dell'operazione.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO