Certificato di conformità

Che cos'è il certificato di conformità

Il certificato di conformità degli impianti è un documento che il tecnico installatore dello stesso deve rilasciare per attestare la sua conformità a quanto previsto dalle specifiche tecniche e dalle leggi in vigore. In questo modo si ha il vantaggio collaterale di evitare incidenti domestici causati da impianti malfunzionanti o non a norma. Le modalità e le regole che vengono seguite per l'emissione del certificato di conformità sono contenute nel Decreto Ministeriale numero 37 emanato il 22 gennaio 2008. In base a questo provvedimento l'impresa che installa o che rifà integralmente un impianto di qualunque genere deve consegnare al termine dei lavori il certificato di conformità al committente. Se invece l'impianto è stato realizzato prima che la legge entrasse in vigore oppure se non è possibile reperire la dichiarazione di conformità, viene prevista la consegna della cosiddetta Dichiarazione di Rispondenza.
impianto elettrico

Cartelli Adesivi A4 A5 A6 Segnali in Plastica Pvc Videosorveglianza Area Videosorvegliata - AGGIORNATO ULTIMA NORMATIVA GDPR (5, A6 (148x105mm))

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 5€)


A che cosa serve il certificato di conformità

impianto idraulico Il certificato di conformità è obbligatorio per tutti gli impianti realizzati all'interno degli immobili, quindi anche nelle abitazioni. Tra questi vi sono gli impianti elettrici, radiotelevisivi, di protezione antincendio, di condizionamento, riscaldamento e climatizzazione, di protezione contro le scariche atmosferiche, gas e idro-sanitari; inoltre il certificato di conformità è previsto anche per gli impianti di automazione di cancelli e porte e quelli di sollevamento, cioè montacarichi, ascensori e scale mobili. Il rilascio di questo documento è fondamentale anche per successivi adempimenti burocratici, ad esempio per ottenere il Certificato Prevenzione Incendi, quello di agilibilità di un edificio e il nulla osta sanitario per l'apertura di un'attività commerciale. Infine lo si deve allegare all'atto di rogito per le vendite immobiliari: se non è presente, dovrà essere l'acquirente a far adeguare a proprie spese l'impianto.

  • Esempio di caminetto a bioetanolo I caminetti a bioetanolo sono sempre più presenti all'interno delle case italiane: il successo di questo tipo di riscaldamento è dovuto proprio alle caratteristiche del combustibile usato. Il bioetano...
  • Esempio di impianto di fitodepurazione Gli impianti di fitodepurazione possono costituire un vero e proprio trattamento secondario a valle dei pretrattamenti, oppure un trattamento terziario dopo i più comuni impianti di depurazione in cas...
  • impianto fotovoltaico La progettazione d'impianti fotovoltaici è una procedura che richiede una particolare esperienza. Sono molti i dati da considerare e confrontare tra loro per ottenere l'impianto perfetto. Le ditte spe...
  • Quadro elettrico di un’abitazione Ogni impianto elettrico realizzato a norma di legge è dotato di un quadro elettrico. Seguendo ipoteticamente il circuito dell’impianto, il quadro si trova dopo il contatore elettrico. Il quadro ha l’i...

Soffione Doccia Doccetta Anione soffione, la Protezione Ambientale, Handheld Bagno Prodotti Alta Pressione soffione, Risparmio energetico anione Filtro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,95€


Il modello di dichiarazione di conformità: i contenuti

sistema di condizionamento Il certificato viene redatto compilando il modello di dichiarazione di conformità in allegato al Decreto Ministeriale 37/08, approvato dal Ministero del Lavoro e poi modificato attraverso il Decreto del 19 maggio 2010. Il modello di dichiarazione di conformità prevede tutta una serie di dati obbligatori: tra questi vi sono i materiali impiegati per realizzare l'impianto, la topologia di impianto e la sua ubicazione, i dati del committente, del responsabile tecnico dell'impresa che effettua i lavori e del proprietario dell'edificio e il fatto che l'impianto risponda alle leggi vigenti. Pena la sua nullità, il modello di dichiarazione di conformità deve avere in allegato la relazione tipologica (oppure l'elenco dei materiali impiegati), il certificato che attesta l'iscrizione della ditta alla Camera di Commercio, il progetto dell'impianto per immobili con certe dimensioni o, in alternativa, lo schema dell'impianto.


Certificato di conformità: Le modalità di presentazione del certificato di conformità

sistema di riscaldamento Il certificato di conformità è emesso dalla ditta installatrice per ogni impianto presente nell'immobile e in diverse copie, minimo cinque. Una copia con tutti gli allegati previsti deve essere rilasciata all'utilizzatore dell'impianto e due copie, firmate dal committente, rimangono all'installatore: una servirà come ricevuta, un'altra deve essere depositata allo Sportello Unico per l'edilizia del comune nel cui territorio ha sede la ditta entro 30 giorni dalla fine dei lavori. Un'altra copia, con tutti gli allegati e firmata dal titolare dell'impresa e dal responsabile tecnico (se distinti), viene rilasciata al committente. Anche se il certificato ha un modello unico disposto dal Ministero del Lavoro, ogni comune ha delle modalità di presentazione effettiva diverse. A seconda del tipo di immobile potrà essere necessario il rilascio di altre copie.



COMMENTI SULL' ARTICOLO