Come risparmiare sul riscaldamento

Come risparmiare sul riscaldamento

Quando si pensa come risparmiare sul riscaldamento pochi si rendono conto che ciò è possibile mettendo in atto semplici accorgimenti e seguendo alcune regole base. Innanzitutto è bene effettuare una revisione regolare di caloriferi e caldaia e mantenere un tasso adeguato di umidità: infatti, se è troppo alto, possono insorgere problemi reumatici. Al contrario, se il livello di umidità è troppo basso a causa di un uso eccessivo del riscaldamento, l'aria interna risulta troppo secca e il comfort ambientale ne risente. In secondo luogo è necessario usare in maniera accorta il riscaldamento per evitare sprechi: ad esempio in inverno non lo si deve tenere acceso tutto il giorno, ma solo 12-14 ore. In più bisogna regolare la temperatura a seconda delle esigenze, posizionandola su qualche grado in più in soggiorno e qualcuno in meno in camera da letto.
Riscaldamento in casa

Ecodhome - Testina termostatica digitale TTD101

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,71€


Isolamento termico

Come risparmiare sul riscaldamento Un'altra soluzione ottimale quando si pensa come risparmiare sul riscaldamento è mettere in atto l'isolamento termico della casa: in questo modo si evitano dispersioni termiche all'esterno. Ciò vuol dire che il calore del riscaldamento non si disperde all'esterno attraverso i ponti termici e occorre meno energia per riscaldare la casa. L’isolamento termico si ottiene in primo luogo sigillando il telaio delle finestre con silicone o con fettucce apposite: si tratta del punto in cui le dispersioni di calore sono più numerose. Quindi è bene realizzare un isolamento a cappotto dell'immobile, applicando sulle pareti pannelli di materiale isolante. I materiali possono essere di origine naturale oppure artificiale: tra quelli più usati vi sono rispettivamente il sughero o il polistirolo. Il risultato cambia in base allo spessore e al tipo dei pannelli.

  • Cucina a legna di vecchia generazione Le cucine a legna ricordano le case di una volta nelle quali solitamente non mancavano mai. Le cucine di questo tipo hanno il vantaggio di riscaldare la casa mentre vengono cucinati i cibi adoperando ...
  • Modello di termocamino acceso Il termocamino è un sistema di riscaldamento adottato all'interno delle abitazioni in sostituzione o come integrazione degli impianti comunemente usati e alimentati con il metano, il GPL o il gasolio....
  • Camino a parete moderno e bifacciale. Il camino a parete è un complemento d'arredo perfettamente inseribile sia in un contesto classico che in uno moderno, in quanto molto versatile e abbinabile al tipo di abitazione in cui viene posizion...
  • Esempio di caminetto a bioetanolo I caminetti a bioetanolo sono sempre più presenti all'interno delle case italiane: il successo di questo tipo di riscaldamento è dovuto proprio alle caratteristiche del combustibile usato. Il bioetano...

Tronchetti di legna in ceramica, elemento decorativo per stufe a bioetanolo, 4 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€


Impianti di riscaldamento

controllo impianto riscaldamento Per risparmiare sul riscaldamento occorre fare una manutenzione degli impianti regolare nel tempo. Al tempo stesso si possono mettere in atto conversioni degli impianti e del sistema di riscaldamento in modo da consumare di meno. Ad esempio si può passare dall'alimentazione a gasolio a quella a metano oppure optare per un impianto a energia rinnovabile. Molto diffuso è quello basato sui pannelli solari termici, cioè che riscaldano l'acqua sanitaria e dei caloriferi. Infatti le celle producono calore a bassa temperatura, mentre gli specchi solari creano calore ad alta temperatura da convogliare alla caldaia. Inoltre è possibile installare una pompa di calore. Tutte queste soluzioni usufruiscono degli incentivi statali chiamati Ecobonus, che prevedono la possibilità di scaricare il 65% dei costi totali dall'Irpef.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO