Green design

Progettare in modo ecoconsapevole

Chi desidera realizzare degli spazi verdi deve prestare particolare attenzione all'impostazione dell'ambiente che si intende curare e piccolo o grande che sia si deve cercare di individuare le migliori soluzioni nella scelta delle specie e nell'organizzazione degli spazi esterni. I principi proposti dal green design possono essere molto d'aiuto nella progettazione di questi ambienti in termini di sostenibilità ecologica, sociale ed economica. Il green design si caratterizza per: basso impatto ambientale, durata nel tempo dei materiali che devono essere rigorosamente riciclabili e rinnovabili, efficienza energetica e biomimetica. Questa filosofia nasce dall'esigenza di ripristinare un equilibrio con la natura che ci circonda cercando di salvaguardare ecosistema e biodiversità poiché studi recenti ci informano che a fronte di una popolazione globale in aumento si sta assistendo per contro ad una graduale diminuzione delle risorse naturali disponibili. Il green design, è bene ricordarlo, non si applica solo nella realizzazione di paesaggi e giardini, ma anche nella riqualificazione urbana, progettazione industriale e nel campo dell'ingegneria.
Spazi green design

Green Design: A Healthy Home Handbook by Alan Berman (2008-11-18)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,26€


Scelta e caratteristiche dei diversi stili di giardini

Stile giardino giapponese Nella creazione del proprio giardino bisogna prima di tutto individuare lo stile che si preferisce in modo che tutti gli elementi siano in sintonia fra di loro e con la natura circostante. Gli stili di giardini sono principalmente quattro, ovvero all'italiana, all'inglese, giapponese e romantico. Il giardino all'italiana prevede delle forme regolari e geometriche e la vegetazione si caratterizza da fogliame sempreverde come Timo e Rosmarino; questo stile non richiede molta manutenzione e garantisce un aspetto curato anche in inverno. Il giardino all'inglese prevede sentieri e distese erbose e a macchia caratterizzate da arbusti e alberi; la vegetazione viene lasciata libera di prendere la sua forma naturale infatti la potatura è limitata e vengono associate diverse specie. Il giardino giapponese si caratterizza per la presenza di alcuni elementi che non devono assolutamente mancare, come acqua, rocce e piante a crescita lenta; questo stile è più adatto a spazi chiusi e non richiede esigenze particolari di manutenzione. Il giardino romantico prevede: aiuole, vialetti, siepi basse e pergolati abbondanti e il fiore predominante deve essere la rosa, emblema del romanticismo.

  • ventilconvettore moderno a parete I ventilconvettori, detti anche fancoil, sono sempre più utilizzati nella realizzazione di impianti di riscaldamento e condizionamento. Ad indirizzare le scelte dei consumatori determinando il loro cr...
  • L'illuminazione dei soggiorni La zona del soggiorno è il locale maggiormente frequentato e utilizzato per scopi diversi: lettura, televisione, musica e vari intrattenimenti; quindi l'illuminazione è fondamentale, ma deve anche seg...
  • Parete divisoria in vetro decorato Le pareti divisorie di design in vetro rappresentano una delle idee più luminose e sofisticate di separare uno spazio. La scelta del vetro darà l'ulteriore tocco di classe all'ambiente, può essere lis...
  • Radiatori di design I vantaggi dei radiatori di design non sono pochi e giustificano la spesa più alta che i clienti devono sostenere se vogliono acquistarne uno. Innanzitutto, sono belli da vedere. I radiatori di design...

Green Graphic Design

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Green design: Aree urbane e complessi residenziali

Area urbana green Il green design trova sbocchi interessanti anche per quanto riguarda la riqualificazione di aree urbane in disuso con la progettazione di giardini, parchi, ma anche di complessi residenziali. Nelle città, infatti, è possibile valorizzare spazi abbandonati e degradati, prima solo di passaggio o magari di parcheggio in aree verdi al servizio della comunità con viali alberati, aree picnic e parchi giochi per i bambini. I complessi residenziali di green design, invece, solitamente prevedono che, per esempio, ogni appartamento sia autosufficiente dal punto di vista energetico sia per quanto riguarda l'elettricità che il riscaldamento utilizzando solo fonti rinnovabili come energia solare, ma anche eolica; questi complessi inoltre prevedono spazi verdi dedicati alle piante per rendere l'ambiente ancora più vivibile con aria pulita da respirare. Questi sono esempi di progetti in cui la natura con i suoi ritmi si integra perfettamente con l'ambiente urbano contribuendo al benessere dei cittadini, migliorandone la qualità della vita.



COMMENTI SULL' ARTICOLO